Serie A: i provvedimenti disciplinari
dell'ultimo turno

LUNEDÌ, 11 FEBBRAIO 2019

UMANA VENEZIA MESTRE. Ammenda di Euro 500.00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri e verso un tesserato avversario ben individuato.

SIDIGAS AVELLINO. Ammenda di Euro 500.00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.

ALMA TRIESTE. Ammenda di Euro 1.100,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri e per lancio di oggetti contundenti (moneta e accendino) senza colpire in due.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA. Ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.

ACQUA S. BERNARDO CANTU’. Ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.

ALESSANDRO RAMAGLI (Allenatore ORIORA PISTOIA). Squalifica tesserato per 1 gara perché pronunciava espressioni blasfeme più volte durante la partita. Sostituita con ammenda pecuniaria di euro 3.000,00.

 

Ufficio stampa FIP