Brindisi fa valere la legge del più forte:
Pistoia battuta 80-70

DOMENICA, 10 FEBBRAIO 2019

di Eugenio Petrillo

La Happy Casa Brindisi vince il posticipo di Serie A sconfiggendo al PalaPentassuglia per 80-70 la OriOra Pistoia. La squadra di coach Vitucci dopo i primi minuti caratterizzati da imprecisioni e palle perse, prende il controllo del match e con pesanti parziali tra la fine del secondo e l’inizio del terzo quarto chiude i conti contro un’inerme Pistoia.

Al PalaPentassuglia l’avvio di gara è equilibrata. Brindisi, padrona di casa e con i favori del pronostico, non riesce subito a prendere il sopravvento perdendo qualche pallone di troppo.
A metà primo quarto però la Happy Casa trova un mini break grazie ai canestri di uno scatenato John Brown oltre che un reparto esterni - Adrian Banks e Jeremy Chappell su tutti - di maggiore qualità rispetto a quello degli avversari. Il primo quarto si chiude 18-12 in favore della compagine salentina.
Dalla seconda metà del primo quarto, Brindisi sembra essere in controllo del match senza strafare più di tanto. Per la prima volta nel match Pistoia sembra più debole con Brindisi che conduce sul +8 (27-19). I problemi della OriOra aumentano con il terzo fallo commesso da Krubally e la tripla del +10 (31-21) di Banks. Nonostante la Happy Casa abbia un roster più profondo, Pistoia comincia a trovare maggiore fluidità offensiva con Mesicek e Gladness. Brindisi dopo aver visto i rivali accorciare sul -3 piazza un parziale da 11-0 (44-30). All’intervallo i padroni di casa conducono 46-31.
La Happy Casa rientra in campo veramente agguerrita e continua a macinare punto su punto fino a raggiungere anche il +20 nel 51-31. A metà terzo quarto Brindisi mette una ipoteca sulla partita e prende saldamente il controllo della sfida. Dopo 30’ il punteggio è di 68-31.
Il quarto quarto è pura accademia. Pistoia non ha le forze per recuperare e i padroni di casa mantengono il vantaggio. È solo nei minuti finali che la OriOra rende meno pesante il passivo fino al 80-70 finale.   

Per la Happy Casa Brindisi ci sono 23 punti di John Brown, 21 di Jeremy Chappell e 10 di Devondrick Walker. Per la OriOra Pistoia invece ce ne sono 14 di Kerron Johnson, 13 di Mesicek, 12 di Ousman Krubally e 11 di L.J. Peak.

QUI le statistiche complete del match

Eugenio Petrillo