Cantù travolgente con una coppia di mostri, Gaines
e Jefferson. Reggio, debutto amaro per Pillastrini

SABATO, 9 FEBBRAIO 2019

di Gloria Tedeschi

Primo quarto
I padroni di casa scendono in campo con Allen, Candi, Rivers, Aguilar e Cervi mentre Cantù schiera Tassone, Gaines, Mitchell, Udanoh, Jefferson.
I biancoblu partono subito con un parziale di 6-0, complice anche la comprensibile tensione dei giocatori di Reggio che oggi sono chiamati a provare il tutto per tutto.
Il primo a sbloccarsi è Cervi, seguito da una bomba di Rivers che porta i suoi sul -1.
Pillastrini chiede una maggior intensità in campo: i suoi eseguono.
A 2.40 Aguilar segna il sorpasso con una tripla (16-14) costringendo Brienza a chiamare timeout per cercare di riorganizzare le idee, soprattutto in attacco.
Allen esce dalla panchina e si fa trovare subito pronto dallarco (19-16).
È Gaines, con 4 liberi di fila, a riportare i suoi in vantaggio (19-21).

Secondo quarto
Il quarto si apre con la tripla dellex biancorosso Parrillo che, poco dopo, replica e porta i suoi a +8 (19-27).
È Rivers a sbloccare il punteggio per Reggio Emilia mettendo a segno due liberi.
Cantù è decisamente solida in difesa mentre i biancorossi dimostrano di avere ancora problemi e, infatti, Pillastrini sul -10 (23-33) interrompe il gioco e richiama i suoi in panchina.
Rivers prova reagire mettendola da tre ma Reggio continua a faticare a rimbalzo e Mitchell ne approfitta rispondendo dallarco.
Timeout di Cantù a 3.00 dalla sirena (31-38).
Si va negli spogliatoi con il punteggio di 36-45.

Terzo quarto
Reggio torna in campo decisa a reagire e nel giro di un minuto si riporta sul -4 grazie a Cervi e Rivers.
Fischiato sfondamento a Cervi, la panchina di Reggio (in particolare il Ds Frosini) esplode e prende un tecnico che riaccende il pubblico del PalaBigi, fino ad ora abbastanza silente.
Nonostante i tentativi della Grissin Bon per cercare di riagganciare gli avversari il punteggio continua ad oscillare sul -10.
Non bastano i 26 punti di K.C. Rivers per arginare i blackout difensivi di Reggio Emilia e i soliti problemi a rimbalzo.
Il quarto si chiude 60-76.

Quarto quarto
Rivers prova a tenere a galla i suoi ma, nel complesso, i biancorossi sembrano essere nel pallone e la partita sta sfuggendo velocemente di mano.
A 7.28 dalla fine Pillastrini chiama timeout (64-81) ma, nonostante la tripla di Allen, Cantù continua a mantenersi salda sul +20.
Il pubblico reggiano inizia a chiedere a gran voce una reazione da parte dei propri giocatori ma la serata sembra ormai irrimediabilmente compromessa.
A nulla vale la bomba di Mussini, a 1 minuto dalla fine, seguita da quella di Aguilar.
Le squadre abbandonano il campo in mezzo ai fischi del PalaBigi e con il tabellone che segna il punteggio di 89-99.

TABELLINO:
GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Mussini 14, Allen 11, Cipolla, Candi 2, Rivers 30, Aguilar 9, Gaspardo 4, Vigori, Cervi 10, Ortner 2, Llompart 7.
Allenatore: Stefano Pillastrini

ACQUA S. BERNARDO CANTÙ: Gaines 29, Mitchell 8, Blakes 7, Udanoh 8, Baparapè, Parrillo 6, Davis 7, Tassone 2, La Torre, Pappalardo, Quaglia, Jefferson 32.
Allenatore: Nicola Brienza

Arbitri: Roberto Begnis, Guido Giovannetti, Martino Galasso

Gloria Tedeschi