Milano soffre contro il Darussafaka ma esulta con
Kuzminskas e Jerrells: terza vittoria di fila

VENERDÌ, 8 FEBBRAIO 2019

di Eugenio Petrillo

Il Darussafaka vende cara la pelle, ma alla fine l’Olimpia Milano grazie ad un grandissimo quarto quarto da 30-17 ottiene il terzo successo consecutivo in EuroLeague: 90-78 al Mediolanum Forum. L’Armani Exchange trova in Mindaugas Kuzminskas, Curtis Jerrells ed il solito Mike James i propri leader.

Le squadre corrono molto, il Darussafaka attacca bene e rimane assolutamente in partita, ma Milano e le accelerazioni pazzesche di Mike James incendiano letteralmente il Forum di Assago. Coach Simone Pianigiani, nel primo quarto, dà fiducia a Christian Burns il quale ingaggia una lotta ad alto tonnellaggio con Oguz Savas. Nella seconda parte di periodo, il punteggio si abbassa e termina 19-17.
Nel secondo quarto sale in cattedra Kartal Ozmizrak che con due triple consecutive porta il Darussafaka sul 21-23. Ma quello che fa veramente male a Milano è la fisicità di Michael Eric che in meno di 10’ realizza già 8 punti.
Poi però l’Olimpia con Mindaugas Kuzminkas, Amedeo Della Valle e James prende il sopravvento sugli avversari, dimostrando maggior talento: 38-33 per i biancorossi a 1.15 dall’intervallo. A metà gara il risultato è di 40-36 in favore dell’Armani Exchange.
Milano in avvio di terzo quarto muove bene la palla e trova canestri con Jeff Brooks e Vlado Micov. Il Darussafaka però dopo essere andato anche -9, torna in un batter d’occhio a -3 grazie a Toney Douglas vero trascinatore dei turchi. L’ex New York Knicks è scatenato, assieme al grande atletismo di Jeremy Evans riportano il Darussafaka in vantaggio: 54-56.
La squadra di Ernak Burak Selcuk chiude i primi trenta minuti in vantaggio: 60-61.
Milano comincia il quarto quarto con grande intensità sia difensiva che offensiva. Curtis Jerrells si sblocca e diventa un vero fattore per l’attacco meneghino. L’Olimpia prova a scappare sul 69-62 con un parziale di 9-2 dopo 3’.
Jerrells è letteralmente tarantolato e guida Milano all’allungo decisivo a metà quarto periodo: +12 (75-63). L’Olimpia, giocando gli ultimi dieci minuti al meglio, si porta a casa la partita 90-78. 

Per i padroni di casa ci sono 19 punti di Kuzminkas, 18 di James, 16 di Jerrells, 11 di Micov e 10 di Nunnally. Per il Darussafaka invece non basta la prova da 21 punti di Douglas, oltre che gli 11 di Ozmizrak, i 10 di Baygul e di 10 di Eric.

 

QUI le statistiche complete del match 

Eugenio Petrillo