BASKETMAGAZINE N.52

GENNAIO 2019

BASKET MAGAZINE N. 52 E’ IN EDICOLA

 

Il 2019 è l’anno della World Cup. “Prendiamoci il mondiale” è l’auspicio di tutti gli appassionati: lo dedichiamo a Pietro Aradori, capitano azzurro e leader della Segafredo. Ma che anno sarà? Ce lo spiega Piero Guerrini. E poi le sliding doors in Serie A, il personaggio Blackmon, gli enfants terribles della Serie A2, il record di Mario Boni, l’incontro tra Mara Invernizzi e Cristina Capotondi due donne al comando, la Nba all’assalto dell’India.

 

Sono soltanto alcuni degli argomenti del numero che apre il settimo anno di vita di Basket Magazine, periodico di pallacanestro e cultura sportiva diretto da Mario Arceri e che, in edicola e in edizione digitale, ogni mese affronta e approfondisce i temi e presenta i personaggi più interessanti ed attuali del basket italiano e internazionale, arricchito dalle immagini di Giulio Ciamillo e dei suoi collaboratori.

Piero Guerrini ci racconta come vorremmo che fosse l’anno del basket che si è appena aperto: azzurri al mondiale, più qualità in campo, un piano serio per valorizzare i nostri giovani talenti. In Italia domina l’AX Armani: singolare l’analogia con la Juventus nel calcio come spiega Niccolò Arenella. Pietro Aradori si mette a nudo con Alessandro Luigi Maggi: a Bologna ha trovato il suo approdo. La passione per il calcio, le buone letture e il mare di Livorno, insieme ad una profonda etica del lavoro: Alessandro Ramagli si confessa con Luigi Ercolani. Con Aaron Craft, Trento ha ripreso a correre: Giovanni Bocciero spiega le partenze lente della Dolomiti Energia. Filippo Luini va alla scoperta del personaggio Marco Giuri, Eugenio Petrillo racconta le ambizioni di James Blackmon, top scorer della Serie A. Già venti i cambi in corsa nel massimo campionato: li illustra Federico Miola, mentre Lorenzo Balbo ricorda quando cambiare, da Kea a Carroll, Daye e Cook, ha significato scudetto. Infine Genny de Gaetano rievoca i divorzi eccellenti nella storia del basket non solo italiano.

In Serie A2 Gloria Tedeschi ci porta a conoscere Matteo Fantinelli, tornato alla Fortitudo, il suo primo amore. Roberto Caporilli racconta il nuovo entusiasmo che accompagna la stagione di Rieti, mentre Mirko Pellecchia approfondisce la conoscenza degli enfants terribles della Serie cadetta e in particolare di Pecchia e Totè, speranze azzurre. E poi l‘inchiesta di Fabrizio Cicciarelli sull’incredibile situazione dell’impiantistica romana. Infine, l’eterna giovinezza di Mario Boni che a cinquant’anni ha segnato un nuovo record: i 20.000 punti in carriera.

Spazio alla Nba con il ritratto dei rookies d’oro: Doncic e Ayton, di Carlo Ferrario. Giuseppe Cardarello svela i progetti di ulteriore espansione della superlega: il megastore di Milano e la conquista dell’India.

L’Europa e Alessandro Gentile: l’intervista di Francesco Carotti evidenzia la rinascita di un giocatore protagonista in Spagna che si è ripreso la Nazionale. Matteo Airoldi va a fondo sulle difficoltà delle squadre greche a restare all’altezza delle tradizioni.

L’incontro di Milano tra Mara Invernizzi e Cristina Capotondi, donne al vertice, apre una nuova e forse rivoluzionaria frontiera nello sport: le parole della vicepresidentessa federale, raccolte da Martina Borzì, ne spiegano l’importanza. Giuseppe Errico documenta la crescita, a piccoli passi, ma continua, del Broni nella A1 femminile.

Vanni Loriga annuncia il Museo del Basket che verrà ospitato dal PalaDozza: Bologna sempre più Basket City. E, da grande inviato, con il suo Amarcord prosegue nel viaggio nei Giochi della pallacanestro ricordando l’edizione di Monaco ’72 tra Mennea, Settembre Nero e la prima (e discussa) volta dell’Urss nel basket.

Le opinioni di Mario Arceri, Fabrizio Pungetti, Gek Galanda e le rubriche di Tony Cappellari, Carlo Fallucca, Francesco Rizzo e Gian Matteo Sidoli arricchiscono il nuovo splendido numero di Basket Magazine, edito da Mediaprint, primo e unico a raccontare davvero il basket a 360°. Il poster centrale è dedicato a Thomas Scrubb.

Coordinato da Fabrizio Pungetti, nella prestigiosa grafica di Giorgio Briacca, Loredana Ferraro, Filippo Luini e Francesca Finotti, da leggere e collezionare, Basket Magazine si può acquistare in edicola o direttamente sul web in edizioni cartacea e digitale, seguendo le indicazioni pubblicate su www.printstop.it.