BASKETMAGAZINE N.45

APRILE 2018

BASKET MAGAZINE N.45 E’ IN EDICOLA!

 

Il ritorno di Gianmarco Pozzecco; l’intervista alla coppia più simpatica d’Italia: Geppi Cucciari e Giorgio Lauro; il personaggio Antonio Bulgheroni; Venezia che si scopre al centro dell’Europa; l’approfondimento dell’en plein piemontese nelle Coppe delle tre Serie; il grande viaggio di Reggio Emilia; l’intervista a Massimo Coccia; il focus sulle finestre di mercato.

 

Questi alcuni dei temi del nuovo entusiasmante numero di aprile di Basket Magazine, il periodico di pallacanestro e cultura sportiva, diretto da Mario Arceri, che, in edicola e sul web, ogni mese affronta e approfondisce i temi e presenta i personaggi più interessanti e più attuali del basket italiano e internazionale, arricchito dalle immagini di Giulio Ciamillo e dei suoi collaboratori, e dello staff fotografico di Basket Inside.

La prima pagina è dedicata a Gianmarco Pozzecco, sicuramente il personaggio del basket italiano più amato dagli appassionati: nel racconto di Damiano Montanari, arricchito dall’opinione di Diego Costa, dall’approfondimento di Eugenio Petrillo e dalla testimonianza di Guido Rosselli, il profilo, le dichiarazioni del Poz e i retroscena del suo ritorno in Fortitudo.

L’intervista del mese, di Genny de Gaetano, stavolta è un fuoco incrociato tra due innamorati del basket, i più simpatici d’Italia: Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, conduttori di “Un giorno da pecora” su RadioRaiUno, si sfidano in un serratissimo duello verbale assolutamente da non perdere.

Antonio Bulgheroni, con la sua saggezza di grande protagonista da giocatore e da dirigente della pallacanestro nei suoi anni migliori, spiega ad Alessandro Luigi Maggi i mali del nostro tempo e come uscirne. E poi una raffica di personaggi: Polonara che a Sassari ha iniziato la sua seconda vita cestistica, nell’intervista di Luigi Ercolani; Gudaitis del quale Niccolò Arenella svela gli inizi da… wrestler; Gani Lawal che a Giovanni Bocciero racconta le tappe più difficili della sua carriera e il rischio corso in Libia di venire giustiziato; Pascolo infine, di cui Giuseppe Sciascia approfondisce il dilemma: Milano o l’Europa?

Già l’Europa che improvvisamente si è tinta d’azzurro immergendosi in Laguna. La Reyer è in semifinale nella Fiba Europe Cup (insieme ad Avellino) e la squadra femminile in finale in Eurocup (mentre le ragazze dell’Under 20 hanno già conquistato il titolo italiano di categoria): Austin Daye e Milica Micovic, gli “occhi più belli” della Serie A, con Andrea Bonomo e Giuseppe Errico, raccontano il loro viaggio nel Continente e come si preparano alle sfide conclusive. Un viaggio che si è fermato in semifinale, invece, quello di Reggio Emilia, ma ugualmente di grande prestigio: Francesco Carotti lo ricorda con Amedeo Della Valle, il mister Europa sia in Coppa sia con la Nazionale.

E, restando sempre in Europa, l’intervista esclusiva di Martina Borzì con Massimo Coccia, l’avvocato dell’Euroleague, che spiega le ragioni dell’Eca nel braccio di ferro con la Fiba.

Tra febbraio e marzo si è verificato un fatto finora unico: l’abbiamo definito il Risorgimento Piemontese, e cioè la vittoria di tre squadre della Regione nordoccidentale nella Coppa Italia delle tre Serie: Torino, Tortona, Omegna. Massimo Mattacheo, Riccardo Brivio e Stefano Blois spiegano come è nato questo imprevedibile exploit.

Tra Serie A e A2, l’inchiesta sugli “yuppies al timone”, e cioè, condotta da Roberto Caporilli, l’analisi dei nuovi giovani coach che si stanno ritagliando nei due campionati un posto al sole, mentre Fabrizio Cicciarelli intervista Piero Bucchi tornato dopo quasi tre lustri alla guida della Virtus per salvare la gloriosa società romana dalla retrocessione.

Si avvicinano i play off anche nella Nba e Carlo Ferrario presenta i motivi più interessanti (tra i quali la crescita di Philadelphia grazie anche al nostro Belinelli) della post-season americana, mentre Giovanni Cardarello illustra le idee di modifica al format che sono allo studio della superlega americana.

Il focus di Pietro Moretti è concentrato sulle finestre di mercato: il calcio cambia, perchè il basket non dovrebbe seguirne l’esempio? Per “La storia siamo noi”, il personaggio di Lorenzo Balbo è il mitico Charles Yelverton, l’uomo del sax che ancora oggi punge con i suoi giudizi tranchant intervenendo sui temi più significativi della società di oggi.

La solidarietà della Menarini dà vita a Firenze alle Red Foxes, la cui storia è raccontata da Eugenio Petrillo. L’amarcord di Vanni Loriga ci riporta alla memoria un personaggio, Paolo Parodi Delfino, che nella sua brevissima vita ebbe un ruolo importante in Italia, da vicepresidente federale, e a livello mondiale, nei Giochi Olimpici di Berlino. Infine, con Filippo Luini ricordiamo il bis della Lombardia, sia con le ragazze che con i ragazzi, nel Trofeo delle Regioni.

Le opinioni del direttore Mario Arceri, di Piero Guerrini e di Gek Galanda, e le consuete rubriche di Tony Cappellari, Carlo Fallucca, Gian Matteo Sidoli e Francesco Rizzo, arricchiscono il nuovo splendido numero di Basket Magazine, edito da Mediaprint, primo e unico a raccontare davvero il basket a 360°, che propone in copertina Gianmarco Pozzecco al suo esordio alla guida della Fortitudo e, nell’edizione del Veneto, Austin Daye protagonista con l’Umana Reyer al suo ritorno in Italia.

Coordinato da Fabrizio Pungetti, nella prestigiosa grafica di Filippo Luini e di Giorgio Briacca, da leggere e collezionare, Basket Magazine si può acquistare in edicola o direttamente sul web in edizioni cartacea e digitale, seguendo le indicazioni pubblicate su www.bgtsport.com/edicola e www.printstop.it.